Categorie
News

Workflow – Incontro al lavoro

Il progetto “Workflow – Incontro al lavoro” è mirato all’inserimento lavorativo dei profughi ucraini accolti in terra bergamasca.

I soggetti proponenti sono Provincia di Bergamo, Consiglio dei Sindaci di Bergamo, Confindustria Bergamo e Fondazione Diakonia Onlus, braccio operativo di Caritas Diocesana Bergamasca, tutti impegnati sin dall’inizio dell’emergenza nell’accoglienza territoriale e che ora indirizzeranno i cittadini Ucraini di cui in premessa – con i quali entrano in contatto attraverso la loro molteplicità di canali – ai Centri per l’impiego della Provincia di Bergamo (Cpi), i quali metteranno a disposizione una specifica unità per la tempestiva accoglienza, per la profilazione e la presa in carico, con la dovuta attenzione al tema linguistico.

La Provincia di Bergamo ha posto la questione lavorativa già nel Vademecum sull’accoglienza dei cittadini ucraini prodotto dal Consiglio dei Sindaci in sinergia con tutte le Istituzioni bergamasche e offerto ai territori come prezioso strumento guida.

Per questo via Tasso ha attivato immediatamente il settore Mercato del lavoro e la rete dei Centri per l’impiego è il perno attorno al quale ruota il modello progettuale di Workflow.

Ora, a oltre 4 mesi dall’inizio della crisi russo-ucraina, una forte istanza montante dal mondo economico, intercettata prioritariamente da Confindustria Bergamo, sta interrogando tutto quel mondo sociale bergamasco che si è posto sulle spalle il carico notevole della prima accoglienza, con l’obiettivo di comprendere in che misura si possa dare una risposta, ancorché parziale, alla domanda di lavoro crescente in molti settori, incrociandola con l’offerta potenziale rilevabile tra i profughi ucraini.

Caritas Diocesana Bergamasca, attraverso l’azione di Fondazione Diakonia Onlus e la propria rete di ascolto e incontro, sta curando l’accoglienza di centinaia di persone in sinergia con le Parrocchie ed è soggetto imprescindibile nella costruzione di qualsivoglia percorso partecipato.

Con lei giocano un ruolo fondamentale gli Ambiti sociali e le Amministrazioni comunali, le quali stanno gestendo attraverso i propri servizi sociali e le associazioni del territorio percorsi virtuosi di accoglienza diffusa. Il coordinamento svolto dal Consiglio dei Sindaci, quindi, consente di raccogliere, accompagnare, canalizzare verso i servizi tutti coloro che ne hanno le caratteristiche.

Alla luce di tutto questo, considerato che Regione Lombardia si è espressa declinando i propri obiettivi attraverso misure specifiche per favorire l’inclusione attiva dei profughi ucraini (DGR 6412 del 23/05/2022), si è ritenuto di concretizzare i pensieri di queste settimane in un’azione sperimentale mirata, strutturale e modellata sul nostro territorio. Per farlo è necessario fare rete tra i principali soggetti coinvolti nell’accoglienza, unendoli verso lo stesso obiettivo e condividendo con loro quale può essere il percorso più efficace.

Il progetto

La prima fase, già in atto, consiste nella sensibilizzazione delle persone ospitate circa la possibilità di intraprendere un percorso specifico di profilazione e individuazione di possibilità lavorative, partendo dai contatti di Caritas Bergamasca. Questa pre-analisi è stata attivata anche dalla rete del Consiglio dei Sindaci che consente di allargare notevolmente la platea di destinatari. Il prodotto di quest’analisi è la periodica segnalazione ai Cpi di tutti profili interessati ad avviare un percorso di inserimento lavorativo.

I Cpi, attraverso una propria specifica unità, contattano tutte le persone segnalate, incontrandole, profilandole e stendendone un report sintetico da sottoporre a Confindustria, affinché lo presenti alle proprie aziende associate.

I riscontri, le esigenze e l’interessamento da parte delle aziende viene raccolto da Confindustria in un rapporto e restituito ai Cpi, i quali provvedono a contattare le aziende verificandone i bisogni e avviando il processo di incrocio domanda offerta.

Il flusso di informazioni e di contatti producono un’innovativa canalizzazione accompagnata alla capillare rete dei Centri per l’impiego, fulcro dell’azione di sistema in piena coerenza con il modello ben più ampio e globale proposto dal legislatore attraverso il programma GOL – Garanzia di occupabilità dei lavoratori (missione 5 del PNRR).

Parallelamente si è immaginato lo sviluppo di percorsi linguistici, appurato come la non conoscenza della lingua italiana sia il principale scoglio tanto sul fronte della domanda che su quello dell’offerta lavorativa; il progetto di comprensione linguistica già sviluppato da Confindustria Bergamo con il CIS dell’Università di Bergamo viene applicato ai profili presi in carico dai Cpi consentendo di verificarne il livello di comprensione della lingua italiana ed accertare l’eventuale necessità di attivare moduli di autoapprendimento e potenziamento o veri e propri interventi di formazione linguistica in appoggio a soggetti accreditamenti.

L’azione sarà poi completata dalla sensibilizzazione del tessuto industriale bergamasco a che prenda contatto secondo i canali indicati, alla luce di un’opportunità reale e misurata, e dalla proposta di servizi di supporto e conciliazione, definiti in rapporto a quanto emergerà via via dai colloqui.

Categorie
News

Prorogata di una settimana Bergamo for Children

È stata prorogata di una settimana, fino a domenica 3 luglio, la campagna straordinaria “Peace in Ukraine – Bergamo for Children: una raccolta di beni di prima necessità e prodotti per l’infanzia destinati alla popolazione ucraina. La campagna è il frutto di un’intesa siglata dalla Provincia di Bergamo con l’Ordine dei farmacisti di Bergamo, Federfarma Bergamo, Croce Rossa Italiana – Comitato regionale Lombardia e Cooperativa Esercenti farmacia Scrl – Cef.

L’iniziativa rientra nell’azione ad ampio raggio della Provincia di Bergamo legata all’emergenza Ucraina, iniziata oltre tre mesi fa con l’insediamento del tavolo di coordinamento voluto dal presidente della Provincia e affidato al consigliere delegato a Famiglia e Associazionismo. Già dallo scorso aprile via Tasso ha avviato un dialogo con i soggetti aderenti, che inizialmente aveva lo scopo di trovare un modo efficace e corretto per la raccolta dei farmaci da inviare alla popolazione colpita dalla guerra; in seguito e su indicazione di Croce Rossa, in base alle effettive necessità riscontrate, è emersa una maggiore difficoltà di approvvigionamento di beni che riguardano l’infanzia. Da qui è nata appunto la campagna “Bergamo for Children”.

Come e dove si può donare

I cittadini bergamaschi potranno donare semplicemente portando il materiale negli esercizi aderenti, facilmente individuabili perché esporranno la locandina dell’iniziativa e un apposito contenitore per la raccolta. Questa la lista dei beni che si potranno donare: latte per bambini di diverse età, pannolini per bambini con taglie assortite, pannoloni per adulti, salviette umidificate, detergenti, saponi, bagnoschiuma e shampoo per bambini, oli emollienti, pasta protettiva per il cambio – ossido di zinco, crema idratante o lenitiva per neonati, amido di riso, garze monouso, spray per lavaggi nasali.

Farmacie bergamasche aderenti all'iniziativa

  • Albino | Farmacia Centrale SNC – Viale Liberta, 5
  • Bergamo | Farmacia Centrale dei Dott.ri Pesenti Pierdino e Catia SNC – Via XX Settembre, 34
  • Bergamo | Farmacia Villaggio Sposi Dr.ssa Susan Giassi – Via per Curnasco, 16
  • Bergamo | Farmacia Vaghi SAS – Dr. F. Alari & C. – Via E. Fermi, 5
  • Bracca | Farmacia di Bracca S.N.C. – Dr.ri Pizzigalli Giovanni e Fabio & C. – Via Galleria, 11
  • Brembate di Sopra | Farmacia Trail del Dr. Domenico Trail & C. SNC – Via XXV Aprile, 1
  • Calusco d’Adda | Farmacia Dr.ssa Bettina Magni & C. SAS – Via Marconi, 596
  • Cenate Sotto | Farmacia Regina Pacis del Dott. Gregorio Alfonso – Via Don Luigi Sturzo, 19
  • Cisano | Farmacia San Zenone SAS – Via Mazzini, 3
  • Colzate | Farmacia Trussardi Dr.ssa Vittoria – Via Bonfanti, 40
  • Curno | Farmacia Invernizzi della Dr.ssa Invernizzi Mariacristina & C. SNC – Via Bergamo, 6
  • Dalmine | Farmacia Ornati dei Dottori Ernesto e Chiara De Amici SNC – Via Papa Giovanni XXIII, 11B
  • Dalmine | Farmacia S. Carlo SNC del Dr. Alfredo De Micheli & C. – Via Betelli, 108
  • Dalmine | Farmacia La Salute SAS – di “Farma Society SRL & C. – Via Provinciale, 30
  • Dalmine | Farmacia all’Universita’ SNC del Dr. Ernesto De Amici & C. – Via Marconi, 9
  • Fiorano al Serio | Farmacia Agostini di Fiorano SAS della Dr.ssa Antonella Agostini & C. – Via Roma, 1/C
  • Ghisalba | Farmacia di Ghisalba SAS – Dr. Massimo Pizzetti & C. – Via Provinciale, 48/B
  • Gromo | Farmacia Taddei SNC di Taddei Giovanna & C. – Via Papa Giovanni XXIII, 56
  • Grumello del Monte | Farmacia Manganelli di Manganelli Luca & C. SNC – Via degli Alpini, 2
  • Lovere | Farmacia Arezzi Dr.ssa Maria Rillosi – Piazza XIII Martiri, 12
  • Lurano | Farmacia Petrosillo SNC di Petrosillo Giovanni & C. – Via San Lino, 7/9
  • Mozzo | Farmacia Chiari SNC Dr.ssa F. Chiari & C. – Via Della Mola, 2
  • Nembro | Farmacia di Gavarno Srl – via Gavarno, 10/D
  • Pedrengo | Farmacia Doneda Dr.ssa Antonella – Via Camozzi, 1
  • Pianico | Farmacia Agostini SAS Dr.ssa Antonella Agostini & C. – Via Nazionale, 50
  • Piario | Farmacia Dr. Viviana Serafin – Via Monsignor Speranza, 23
  • Ponte Nossa | Farmacia Agostini SAS Dr.ssa Antonella Agostini & C. – Via Europa, 117/A
  • Seriate | Farmacia Centrale Dr.ssa Maria Pinetti & C. SAS – Piazza Giovanni XXIII, 1
  • Seriate | Farmacia del Cassinone di Ridolfo Dr.ssa Graziella Silvana e Dr.ssa Terzi Emma SNC – Via Cassinone, 64
  • Seriate | Sanitas Seriate S.R.L. – Via Brusaporto 41
  • Sorisole | Farmacia Valle del Canto Dr. Sandro Marzani & C – Via Martiri della Liberta, 16/A
  • Stezzano | Farmacia S. Giovanni s.r.l. – Via Dante, 1
  • Taleggio | Farmacia Taleggio – Dr.ssa Teresa Artillo – Via Roma, 785
  • Urgnano | Farmacia Rubini Dr. Primo – Via Colleoni, 70
  • Zandobbio | Farmacia delle Terme Dr.ssa Simona Poma & C. SAS – Via Cherio, 6
Categorie
News

BERGAMOVOLA per i bambini e le bambine ospiti in Valle Imagna

Torna dopo due anni di assenza il festival di aquiloni BERGAMOVOLA, giunto all’ottava edizione, che si svolgerà domenica 19 giugno dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 al Parco della Trucca.

Dopo il grande successo delle precedenti edizioni, Bergamovola torna con attività su una sola giornata, con l’obiettivo di aggregare persone di tutte le età, bambini e famiglie, ma anche giovani e adulti con un mix di laboratori, corsi di pilotaggio, letture e volo libero degli ospiti aquilonisti. Per l’occasione infatti giungeranno a Bergamo diversi ospiti aquilonisti da altre regioni d’Italia, che anche quest’anno dedicheranno un volo speciale per i piccoli pazienti ricoverati nell’ospedale cittadino, la domenica pomeriggio, sotto le finestre del reparto di pediatria.

La partecipazione ai laboratori è a libera sottoscrizione ed indicata (a seconda delle proposte) per bambini e bambine dai 3 agli 11 anni; il ricavato verrà devoluto a sostegno dell’accoglienza dell’orfanotrofio di Berdiansk (Ucraina), ospitati in Valle Imagna. Per partecipare ai laboratori è necessario ritirare una scheda presso l’infopoint allestito all’interno del parco.

Durante la manifestazione sarà possibile acquistare aquiloni.

Per informazioni:

www.bambiniegenitori.bergamo.it

bergamovola@gmail.com

FB Bergamo Vola

Categorie
News

Corso di italiano nei quartieri

LONGUELO

per avere informazioni sul corso e per iscriversi:

VENERDÌ 27 MAGGIO 2022

VENERDÌ 10 GIUGNO 2022

ORE 10.00−12.00

presso Spazio di Quartiere Longuelo

IL CORSO È GRATUITO

Presentarsi con permesso di soggiorno

o con qualche documento che attesti l’identità.

PER EVENTUALI INFORMAZIONI CONTATTARE:

Operatore Spazio di quartiere Tel. 035 250488

(negli orari di apertura dello spazio)

Operatore di quartiere Tel. 334 6289532

Insegnante Scuola Ataya – Coop. Ruah Tel. 342 0331353

FB Reti di Quartiere Bergamo


VALTESSE

Per informazioni e iscrizioni: 15 e 17 giugno dalle 9 alle 12 presso il CTE di Valtesse

Il corso si svolgerà mercoledì e venerdì dalle 9 alle 11 ed è gratuito

Per contatti consultare il volantino

Categorie
News

Progetto PACON – Sguazzi

dal sito dell’Associazione Sguazzi

Dopo un inizio molto concitato, anche a causa della forte pressione emotiva che ci ha tutti coinvolti, il progetto si è definito ed ha iniziato a raggiungere i primi risultati concreti.

In particolare si è estesa la rete di collaborazione: si sono consolidate le relazioni con la fondazione Zappa di Orio al Serio, ed aperti tavoli di collaborazione con la cooperativa Ruah, il CIR, e Pugno Aperto.

Stiamo pubblicizzando il form di censimento delle persone arrivate nella nostra provincia ed in diverse persone hanno ormai risposto.

La nostra idea è quella di procurare ai profughi, che hanno trovato una casa nella nostra città, una vera accoglienza ed, al tempo, un minimo di sollievo psicologico, offrendo loro la possibilità di continuare a fare qui, a Bergamo, quello che in patria loro facevano per stare bene: uno sport, una passione, coltivare un interesse. Questo provando a creare una grande rete di solidarietà tra le associazioni e gli enti sportivi del territorio. (Se sei un’associazione e vuoi dare la tua disponibilità scrivi a PACON@Sguazzi.org)

Stiamo quindi promuovendo la diffusione di un censimento di queste persone chiedendo loro qualche informazione in quella direzione. Trovate qui il form.

Categorie
News

Online la piattaforma per richiedere il contributo di sostentamento

È online la piattaforma del Dipartimento della Protezione Civile che permette alle persone in fuga dalla guerra in Ucraina di richiedere il contributo di sostentamento per sé, per i propri figli, per i minori di cui si ha tutela legale.

Il contributo – che ha l’obiettivo di offrire un primo sostegno economico in Italia – è destinato a chi ha presentato domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea e ha trovato una sistemazione autonoma anche presso parenti, amici o famiglie ospitanti.

Per richiedere il contributo su https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it è necessario avere il Codice Fiscale (indicato nella ricevuta della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea), un numero di cellulare e una email.

Per conoscere nel dettaglio requisiti e modalità di richiesta del contributo è disponibile un vademecum in italiano, inglese e ucraino.

Categorie
News

Trasporto pubblico gratuito per i profughi ucraini

Da venerdì 29 aprile i cittadini ucraini in fuga dalla guerra potranno circolare gratuitamente su tutti i mezzi pubblici del territorio bergamasco. In particolare, quelli giunti in Italia a partire dal 25 febbraio potranno utilizzare gratuitamente i mezzi pubblici, per il momento fino al 30 giugno.

Gli interessati dovranno esibire al personale ispettivo uno dei seguenti documenti rilasciati dalle autorità italiane: passaporto con timbro d’ingresso successivo al 25 febbraio 2022, tessera sanitaria provvisoria (rilasciata da Asst dopo il 25 febbraio 2022) e permesso di soggiorno provvisorio (rilasciato dopo il 25 febbraio 2022).

vai alla news sul sito di ATB

Categorie
News

Nuovo magazzino Zlaghoda

Attivo il nuovo magazzino per la raccolta di materiali presso gli ex Magazzini Generali in via Rovelli 21 a Bergamo

Categorie
News

Helpline Save the Children

Save the Children ha reso disponibile una Helpline telefonica per rispondere alle richieste di sostegno immediato per nuclei familiari e minori ucraini soli arrivati in Italia. L’Helpline può essere attivata direttamente da minori e dalle famiglie giunte in Italia e da enti locali, servizi socio-sanitari, strutture di accoglienza che necessitano di supporto in relazione all’accoglienza di minori e nuclei ucraini.

L’Helpline assicura:

  • Mediazione linguistico culturale telefonica (nelle lingue russo, ucraino e bielorusso)
  • Orientamento e supporto legale
  • Primo supporto e sostegno psicologico ed emotivo post evento traumatico, identificazione ed eventuale presa in carico di situazioni di particolare vulnerabilità
  • Assistenza alle procedure di ricongiungimento

Per entrare in contatto con l’help line rivolgersi al numero gratuito 800.141016 – 351.2202016*
dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 17.00
oppure inviare una mail all’indirizzo
helplineminorimigranti@savethechildren.org

Categorie
News

Assistenza sanitaria per minori

Da lunedì 4 aprile prende avvio il percorso dedicato ai minori in fuga dal conflitto in Ucraina con l’intervento di 70 pediatri distribuiti sul territorio provinciale che su prenotazione assicureranno l’assistenza sanitaria necessaria ai ragazzi.
I genitori/tutori del minore potranno contattare il call center al numero 366.6683583 – attivo da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00 – gestito da volontari coordinati da CSV-Bergamo.
Il Call center oltre all’appuntamento fornisce le prime indicazioni amministrative: come avere la Tessera Sanitaria transitoria, il percorso necessario per la presa in carico degli adulti, i passi per la registrazione in Prefettura.

Per la visita si raccomanda di portare la documentazione in possesso (certificati vaccinali dei
bambini, certificati vaccinali se vaccinati per Covid-19, altra documentazione se soggetti con
patologie croniche).
Il pediatra effettuerà il tampone Covid-19 e una prima visita filtro.

Il pediatra inoltre effettua una prima verifica dello stato vaccinale. Se lo stato vaccinale è completo
rilascia un certificato provvisorio per l’inserimento a scuola.
Il minore sarà comunque convocato presso il PRESST dell’ASST per il rilascio del certificato
vaccinale e l’eventuale proseguo del percorso vaccinale.
Nel caso in cui il minore presenti patologie importanti verrà preso in carico dall’ASST.